Primi numeri

Per me programmare i computer è un’attività simile a quello che per molti sono i giochi enigmistici: un piacevole impegno per la mente, in cui il lavorio per ottenere un risultato è più importante del risultato stesso ed in cui il tempo è una variabile indipendente. Insomma il classico hobby da cui non si pretende di ricavare necessariamente qualcosa di concreto… eppure ci si appassiona molto.

Ho cominciato ad interessarmi ai numeri primi leggendo “L’enigma dei numeri primi”, un libro che ha la tensione di un thriller pur parlando di numeri; ed essendo un tecnico, per me i numeri sono, seppure in maniere un po’ meno astratta, un pane quotidiano.

Mi sono allora impegnato a scrivere qualche programmino per calcolare la serie dei numeri primi. Algoritmi semplici: esaminare i numeri uno dopo l’altro dividendoli per i primi già trovati. mi sono serviti per fare pratica su diversi linguaggi (Basic, Pascal, C, Python…). Sono stato contento quando, sul mio vecchi PC, sono riuscito a tirarne fuori oltre sessantamila in meno di trenta secondi!

Poi mi sono imbattuto nel setaccio di Eratostene. Ho provato ad “implementarlo” e il risultato è stato sorprendente: un secondo o giù di li per arrivare al più grande numero primo che poteva essere contenuto in una variabile intera.

Per un verso ci sono stato male: come matematico sono una vera schifezza. Il vecchio Eratostene di Cirene, dal suo terzo secolo avanti Cristo, mi batte con un solo dito.

Per chi fosse interessato, ecco qualcuno dei miei codici.

>>> CodiciNumeriPrimi <<<

Annunci

2 thoughts on “Primi numeri

  1. La casualità è esclusa. Arrivo al tuo post dopo considerazioni sulla mia vita che se fosse più legata alla concretezza di risultati tangibili non mi farebbe vivere, momentaneamente in un mondo parallelo. Ma comunque, sappi, che leggendoti avevo, per caso, come sottofondo la sinfonia n. 41 jupiter di Mozart

    • Grazie per il commento, per di più completo di colonna sonora. Dubito di esserti stato utile, parlando di antichi problemi numerici, ma stimolare le meningi alle volte fa bene. In bocca al lupo per tutto.

Lascia pure un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...