Tempo di scelte per la scrivania

Ormai mi devo decidere: il mio Linux Ubuntu 10.04 è attempato e bisognoso di aggiornamento. Tocca prendere il toro per le corna, fare un back-up completo e reinstallare tutto.

Nessun aggiornamento: è già tutto troppo caotico, ci vuole un “fresh install”.

Ma che desktop scegliere? E’ una decisione importante, perché è l’aspetto del sistema operativo con cui ti tocca convivere di più. Il desktop te lo trovi davanti appena accendi il computer e te lo tieni finché non ti alzi dalla sedia e te ne vai.

Il problema è che anche i desktop classici di Linux stanno andando verso soluzioni “pesanti”, a furia di aggiungere funzionalità, opzioni, girandole e campanelle: anche la buona vecchia Gnome non è più la stessa. Tutti i programmi vogliono fare tutto e così diventano dei bestioni che solo un main frame di ultima generazione è capace di gestire.

Il mio vecchio desktop (non vecchio come quello della foto…) ha forse bisogno di qualcosa che lo ringiovanisca. Qualcosa che sia pratico per Internet, scrivere e programmare quando ne ho voglia.

Ecco le mie opzioni, più o meno in ordine di “peso”:

  • Unity (Ubuntu) <<< Dal web si direbbe “troppo” per il mio PC.
  • KDE <<< Un po’ pesante… e sembra in recessione come numero di utilizzatori. Ma solida.
  • Xfce  <<< Leggero ma configurabile e sviluppato da molti anni. Mi sto orientando…
  • Lxde <<< Il più leggero (e non è male). Sembra perfetto per il netbook più che per il desktop…

Forse passerò attraverso qualche “live-CD” prima di prendere una decisione.

 

Aggiornamento: alla fine (luglio 2012) ho optato per Mind Debian Edition, con desktop Xfce. Sono moderatamente soddisfatto, o meglio più soddisfatto man mano che lo uso ed imparo a cofigurarlo (non tutto è menu-driven). Debian ha recentemente scelto Xfce come desktop di riferimento. Pare che Gnome 3, oltre ad essere più ingombrante del vecchio Gnome, sia anche poco gradito a molti utenti. Xfce Non è male, ma a mio modo di vedere ha ancora strada da fare prima di essere davvero d’impiego comune. D’altra parte tutto il mondo open source va avanti per tentativi ed aggiustamenti.

Annunci

Lascia pure un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...