OK allora Buon Natale

PranzoFestivo

Anche quest’anno è Natale. Me lo annunciano la folla per strada, i negozi decorati e le prime maratone alimentari di stagione. In ogni caso mi sembrano sempre strane le ricorrenze: dover assumere un certo stato d’animo perché lo dice il calendario. Sarà per questo che sopporto poco i veglioni di Capodanno. Diciamo che le feste possono essere dei promemoria e, ad essere generosi, degli stimoli. Che danno… frutti diversi per persone diverse.

Tuttavia fanno capire che il tempo passa, ed al di la dei precetti e delle letterine qualcosa bisogna pur fare, darsi una smossa. Ad un anno dal mio esordio su WordPress (non che prima non bloggassi. sempre con esisti striminziti tuttavia) mi tocca fare coming-out. Non, non sono gay. Inutile stare li a nascondersi: sono un cristiano cattolico, e riconoscersi tollerante verso tutti (o quasi) e critico verso alcune posizioni della Chiesa sono solo attenuanti, forse di comodo. Lo so che è fuori moda, ma a stare al passo con i tempi ci riesco di rado, più che altro mi trovo in controtendenza. Amo lo stereo e non il video, il computer ma non i game, mi sforzo di usare le chat solo perché un sacco di gente che conosco risponde solo a quella.

Quand’anche mi trovo in accordo con la maggioranza, è per motivi diversi da quelli consueti. Ma forse accade a molti. Preferisco Linux a Windows perché il computer parte prima e posso sapere quello che combina; Android ad Apple perché dentro c’è il mio amato Linux e non mi chiede la carta di credito per funzionare; gli orologi da tasca perché non sopporto quelli da polso per più di qualche ora. Se devo perdere mezz’ora a cercare parcheggio e poi a cercare il parchimetro meno lontano, preferisco perderla aspettando la metro o il bus.

Mi sento di sinistra pur criticando di continuo i sindacati che difendono cani e porci, anche perché non mi è ancora ben chiaro a quale delle due categorie io appartenga.

Non ce la faccio a credere ad una cospirazione per una dittatura mondiale, non perché pensi che i potenti siano buoni, anzi, ma perché mi sembra un’utopica, ottimistica illusione di un mondo ordinato, per quanto nel male, in cui i progetti complicati si realizzano.

Per cui non posso fare a meno di augurare un santo Natale, a chi abbia voglia di sentirlo. E magari proporre un gioco: provate un attimo a guardare il mondo con gli occhi di qualcun altro. Può essere un esercizio interessante se si perde un po’ di tempo e si impegna la fantasia. I risultati a volte sono sorprendenti, se ci si impegna abbastanza.

Candela_Natale

Annunci

Lascia pure un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...